fbpx
Blog thumbnail

BONUS VACANZE 2020

BONUS VACANZE 2020

Blog thumbnail

Bonus Vacanze 2020: come funziona? a chi spetta?

Ci siamo quasi! Dal 1 luglio 2020 sarà possibile richiedere il bonus vacanze 2020.

Come si ottiene? Come funziona? Di che importo è? Chi può beneficiarne? In molti ci state chiedendo queste cose.

Cerchiamo di chiarire un po’ di dubbi.

BONUS VACANZE 2020

Cos’è il bonus vacanze?

Il bonus vacanze 2020 è un incentivo (sotto forma di detrazione fiscale) del Governo per rilanciare il settore turistico, dato per appunto per incentivare i viaggi e le vacanze all’interno del nostro amato paese Italia.

Si potrà quindi usare per le vacanze estive o autunnali fatte al mare, montagna, colline, città, borghi, ecc. ottenendo un contributo utilizzabile in parte come sconto sul prezzo pagato ed in parte come detrazione dall’imposta sul reddito.

Dove posso andare con il BONUS VACANZE?

Quali sono i requisiti per richiederlo?

Per beneficiarne bisognerà avere un reddito familiare verificato dall’ISEE non superiore ai € 40.000.

L’ISEE è l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente, e può essere richiesto rivolgendosi o al proprio commercialista, o al consulente del lavoro o a un CAF.

Qui trovi la guida rilasciata dall’Agenzia delle Entrate, relativa al Bonus Vacanze 2020.

A QUANTO AMMONTA IL BONUS VACANZE 2020?

L’importo del bonus vacanza verrà erogato con questi parametri:

  • € 500 per famiglie composte da 3 o più persone
  • € 300 per famiglie di due persone
  • € 150 per una sola persona.

e servirà, come cita testualmente il decreto al comma 1 dell’art.183,

per il pagamento di servizi offerti in ambito nazionale dalle imprese turistico ricettive, nonché dagli agriturismo e dai bed &breakfast in possesso dei titoli prescritti dalla normativa nazionale e regionale per l’esercizio dell’attività turistico ricettiva.

CONTATTACI per le tue VACANZE

 

Come e dove sarà utilizzabile?

Il bonus dovrà essere utilizzato per vacanze in Italia in hotel, resort, camping, glamping, b&b, agriturismi, appartamenti…

Sarà utilizzabile per l’80% come sconto sul prezzo dovuto alla struttura e per il restante 20% come detrazione dall’imposta sul reddito (la detrazione viene calcolata in fase di dichiarazione dei redditi), e da un solo componente familiare.

Quindi ipotizzando una famiglia di 4 persone con un reddito ISEE inferiore ai € 40.000 potrà utilizzare € 400 del bonus vacanze per pagare la struttura e i € 100 residui concorreranno alla diminuzione delle tasse da pagare in dichiarazione.

La spesa dovrà essere effettuata in un’unica soluzione, quindi il bonus vacanza non sarà utilizzabile per pagare ad esempio due notti in un agriturismo dell’Alto Adige e poi due in un albergo della Sardegna, e dovrà essere documentata dalla fattura elettronica o da un documento commerciale in cui dovrà essere indicato il codice fiscale del soggetto fruitore del credito.

Potrà essere speso anche nelle agenzie di viaggio e presso tour operator, e comunque il pagamento dovrà essere effettuato, come recita il punto c) del comma 3,

senza l’ausilio, l’intervento o l’intermediazione di soggetti che gestiscono piattaforme o portali telematici diversi da agenzie di viaggio e tour operator“.

Per intenderci non su Airbnb e non su Booking.com, con la prevedibile protesta dei rispettivi country manager Alberto Yates e Giacomo Trovato che si auspicano l’eliminazione di tale misura.

Il bonus vacanze potrà essere utilizzato non solo per l’estate ma dal 1° luglio al 31 dicembre 2020.

Il fornitore dei servizi verrà rimborsato dallo Stato con un credito d’imposta da utilizzare  in compensazione.

Vuoi partire?

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi per primo le offerte...

Subito per te un VOUCHER da 75€

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Riceverai via e-mail offerte e informazioni per viaggi in Indonesia, Maldive, Caraibi, Madagascar e nelle location dei films.