imbali safari lodge

Il ruggito del leone ed il profumo dell’Africa…. Al Kruger National Park, in Sudafrica.

Il ruggito del leone ed il profumo dell’Africa…. Al Kruger National Park, in Sudafrica.

imbali safari lodge , ,

Sentire il ruggito del leone di notte, nel suo regno, un brivido che ricorderò per sempre.

La prima volta che proverete questa esperienza, mi capirete.

Per me la prima volta è stata al Kruger in Sudafrica.

Ve lo racconto!

Il Kruger National Park è probabilmente il Parco più conosciuto al mondo dove poter fare un safari guidato, addentrandosi nel regno degli animali selvatici; conosciuto soprattutto grazie agli innumerevoli documentari che sono stati girati in questo Parco, il Kruger si trova nel nord-est del Sudafrica e confina con il Mozambico. Si sviluppa su un’area di oltre 20.000 chilometri quadrati ed ha un’elevatissima concentrazione di animali selvatici, compresi ovviamente i BIG 5 (leoni, bufali, leopardi, elefanti e rinoceronti).

Montagne, pianure di arbusti e foreste tropicali fanno parte degli scenari che un visitatore ammirerà al Kruger.

Oggi vi parliamo della regione centrale del Kruger, dove si trova un magnifico lodge lussuoso che vi consentirà di godere a pieno la vostra meravigliosa esperienza africana. Il lodge si chiama Imbali Safari Lodge e si trova ben 2 ore di macchina all’interno del Parco, rispetto all’ingresso Kruger…. Più immersi nella savana di così non si può!

Colazione con vista all'Imbali Safari Lodge
Colazione con vista all’Imbali Safari Lodge

L’Imbali si trova nella Riserva privata di Mluwati, appunto nella zona centrale di Kruger, circa 35 km a sud-est di Orpen Gate (l’ingresso più vicino del Parco).

Kruger centrale
Mappa della geologia e della vegetazione
Area dell’Imbali Safari Lodge

La Riserva è periferica e confina con Sabi Sands e Manyeleti Game ad ovest. L’intera area non è recintata e crea un enorme corridoio per il movimento degli animali, ideale quindi per avvistare i big 5 perché si trova in una regione dove polverose strade si alternano a praterie, a macchie di boschi fitti ed a bush di cespugli spinosi.

Spostandovi di poco troverete gli habitat prediletti per molti animali. Le praterie sono il territorio di caccia perfetto per i ghepardi, nelle foreste con un po’ di fortuna vedrete i leopardi, all’alba ed al tramonto potrete vedere i numerosi leoni presenti in questa regione, mentre elefanti e bufali con molta probabilità ve li troverete a ridosso del lodge…. Mai escludere la possibilità di avere anche qualche felino a far visita ai lodge, per questo motivo sorvegliati da rangers armati. Ricordatevi quindi che al buio non bisogna uscire dalle aree comuni o di passaggio interne alla struttura.

Le praterie della regione centrale del Kruger hanno la più elevata popolazione di leoni, proprio grazie alla elevata disponibilità di prede (zebre, bufali, gnu, impala e giraffe). I leoni possono essere avvistati spesso intorno alla vicina Satara, ma non vi preoccupate i vostri ranger sapranno come seguire le loro orme e scovarli ovunque si trovino. Tra l’altro i rangers, delle varie riserve all’interno del Kruger, sono collegati tra loro via radio, per cui se qualcuno avvista un leone avvisa anche gli altri rangers.

Per via della presenza di praterie nella regione centrale è anche più facile, rispetto alle altre regioni, imbattersi in sene di caccia.

Quel che è certo è che fare un safari all’alba o al tramonto è un’esperienza meravigliosa che ricorderete per tutta la vita. A seconda di quando andrete troverete climi differenti.

La nostra estate coincide con la stagione secca, con giornate calde e notti fresche, talvolta fredde. E’ anche il periodo migliore per un fotosafari perché, avvicinandosi alle fonti d’acqua, avrete più probabilità di avvistare degli animali. Unica raccomandazione: portate anche vestiti invernali perché all’alba fa parecchio freddo e le jeep sono aperte!

Nell’estate australe invece (nostro inverno) vi è la stagione umida, con temperature meno freddo nelle ore notturne ma clima molto piovoso. Ad ogni modo anche la stagione umida ha il suo fascino. L’unico rischio è di non poter percorrere determinate tratte.

Passare 2 o 3 giornate all’interno del Parco merita davvero. La vostra routine quotidiana sarà la seguente:

  • Sveglia all’alba, colazione e partenza per il safari con ranger
  • Al rientro del safari vi coccoleranno con salviette calde e profumate per detergere il viso dalla polvere e con caffè e tè caldi con biscotti
  • Andrete a rilassarvi nella vostra jacuzzi privata in stanza… già! Le stanze sono meravigliose, con tanto di vasca idromassaggio all’esterno con vista sul letto del fiume Nwaswitsontso dove avrete la possibilità di avvistare qualche animale selvatico. Potrete anche richiedere un massaggio (molto energico) in stanza.

  • Pranzerete nella splendida sala da pranzo dove gusterete prelibati piatti preparati dai cuochi, sorseggiando un buon vino sudafricano
Pranzo all’Imbali Safari Lodge
  • Nel pomeriggio potrete rilassarvi in stanza o nella piscina a sfioro sul bush del lodge oppure richiedere una passeggiata nel bush del kruger insieme ad un ranger
  • Dopo il te del mezzo pomeriggio si avvicina l’ora del tramonto e quindi del safari con la jeep, con aperitivo compreso nel bush

  • Al rientro cenerete a lume di candela e sorseggerete un buon drink prima di andare a dormire. E mentre dormirete sentirete i rumori della savana, talvolta impressionanti! Non è raro sentire il ruggito dei leoni, suono che si può sentire anche a diversi chilometri di distanza ma che vi sembrerà comunque di sentirlo molto vicino…. Vi lascerà impietriti!

Non male passare qualche giorno così, vero?

VACCINAZIONI IN SUDAFRICA

In molti ci chiedete informazioni riguardo le vaccinazioni consigliate per andare in Sudafrica.

Per quanto concerne la malaria, è da tenere in considerazione per la parte orientale del Limpopo (incluso il Kruger Park), per la regione Mpumalanga e nell’area nord-orientale del KwaZulu-Natal (soprattutto nelle “Wetlands” intorno a Saint Lucia); il periodo dove è vivamente consigliata la profilassi è da ottobre a maggio. Da giugno a settembre le zanzare sono veramente poco ma è sempre meglio farsi consigliare dal proprio medico di famiglia e dal dipartimento “medicina di viaggio”. Consultate questo sito per tutti i dettagli consigliati dalla Farnesina.

COME ARRIVARE AL KRUGER

In questa regione del Kruger potrete arrivarci volando da Johannesburg e da Cape Town e SA raggiungendo  Skukuza o Hoedspruit che sono gli aeroporti più vicini a questa regione (1,5/2 ore di macchina). Da altre località sudafricane potrete invece raggiungere il più lontano aeroporto  Nelspruit-Mpumalanga (3,5 ore di auto). Ma non vi preoccupate, il tour perfetto ve lo organizzeremo noi!

Se volete visitare il Kruger vi consigliamo di contattarci, organizzeremo per voi un tour che vi consentirà di vedere il meglio del Sudafrica e, volendo, potremo unirvi qualche giorno di relax a Mauritius oppure alle Seychelles o, per i più intraprendenti, in Mozambico o in Madagascar.

Alcune tappe del vostro tour combinato potrebbero essere la visita del vicino Blyde River Canyon, la visita ad un Centro di Riabilitazione felini, la costa meridionale (quella della Regione del Capo) con Cape Town ed il Parco del Capo di Buona Speranza, l’avvistamento delle balene ad Hermanus, la regione dei vini del Capo, la Garden Route, il Kwa Zulu Natal, il Mpumalanga con le splendide wetlands e….. beh, c’è l’imbarazzo della scelta.

Se volete noi siamo a disposizione per darvi una mano!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *