fbpx

Madagascar – Le tre baie, un’escursione imperdibile

baia dei piccioni madagascar

Madagascar – le tre baie, natura incontaminata, chilometri e chilometri di spiagge selvagge.

Visitando il Madagascar del Nord è impensabile non visitare le tre baie (baia di Sakalava, baia dei piccioni e baia delle dune). E’ un’escursione imperdibile, proposta in ogni tour del Nord del Madagascar.

E’ possibile farla anche in quad, come abbiamo fatto noi, guidando in mezzo alle foreste per molti chilometri senza incontrare nessuno, sino a giungere alle tre baie di straordinaria bellezza. Davvero un’emozione unica lo scenario che vi si presenterà davanti ai vostri occhi. Noi ci siamo sentiti davvero “piccoli”; abbiamo avuto la sensazione unica di sentirci fortunati spettatori di uno spettacolo che il nostro pianeta ci omaggia ogni giorno, purtroppo troppo spesso senza ricevere in cambio il giusto rispetto.

tour delle tre baie madagascar quad
Noi in una giornata da ricordare

E’ davvero bello guidare in questi sentieri, molto dissestati, in mezzo alla natura rigogliosa del Madagascar.

Il Madagascar è un paese dalla biodiversità straordinaria con delle specie autoctone che esistono proprio solo in Madagascar. Avrete la fortuna di vedere camaleonti di varie specie e dimensioni, persino il camaleonte più piccolo del mondo che si nasconde sotto le rocce e che è grande quanto un dito. Vi sono ovviamente i lemuri, facilmente avvistabili nel Parco de “La Montagne d’Ambre” una foresta pluviale che sarà indubbiamente un’altra meta del vostro tour ed ovviamente del nostro blog.

camaleonte madagascar
Il camaleonte più piccolo del mondo

L’escursione per le 3 baie solitamente ha come base di partenza la vicina Diego Suarez cittadina molto particolare dove tutti i turisti solitamente alloggiano e nella cui via principale la sera si riversano a riempire i locali ed i ristoranti.

diego suarez - pan di zucchero
Diego suarez – pan di zucchero

La prima baia che raggiungerete sarà la baia di Sakalava, una baia molto ma molto ventosa, sede in passato dei mondiali di Kitesurf. Nonostante il vento è riparata da una barriera di corallo di 2 km di lunghezza ed 1 km di larghezza, il che la rende anche ideale per chi si approccia per la prima volta al surf. Con o senza i raggi solari assisterete ad una miriade di colori, dal verde tipico dell’Oceano Indiano al celeste delle più belle spiagge malgasce.

baia di sakalava
Baia di Sakalava
baia di sakalava
Baia di Sakalava

La tappa successiva è la baia dei piccioni (des pigeons in francese), una baia molto più riparata dal vento rispetto alla precedente Sakalava. La raggiungerete seguendo la costa e si trova a poca distanza da Sakalava. Qui potreste fare un bel bagno nelle sue limpide e calme acque. La spiaggia è quasi sempre completamente deserta, un po’ come tutta la zona che visiterete durante la vostra escursione. Anche qui non potrete fare a meno di scattare decine di foto con la speranza di poter immortalare la sfumatura di colore che cambia continuamente.

baia dei piccioni madagascar
Baia dei piccioni
madagascar camaleonte tre baie
Camaleonte nel percorso del tour

La terza ed ultima tappa è quella della baia delle 3 dune, la nostra preferita ed anche la preferita dalle tartarughe che ogni anno nidificano in questa splendida baia. Una lunga baia deserta e bellissima. Con la brezza marina, il fruscio del mare e la pace che vi circonderà in pochi minuti vi sentirete davvero rigenerati. Verso la fine della nostra ultima tappa in spiaggia sono arrivati degli splendidi bambini malgasci ed è stato davvero bello vederli divertiti e giocherelloni.

baia delle dune madagascar
Baia delle dune
baia delle dune madagascar
Baia delle dune

Quello che mi ha colpito maggiormente del Madagascar è proprio la felicità e serenità delle persone. Vivono in condizioni in cui pochi di noi vivrebbero (spesso senza elettricità ed acqua potabile nelle vicinanze) eppure sono gioiosi…. Fa riflettere davvero! Ti chiedi cosa sia la felicità ed in fondo tutti sappiamo che ogni giorno dovrebbe essere vissuto come un dono ma spesso siamo troppo di fretta per ricordarlo!

Bimbi malgasci in spiaggia
Bimbi malgasci in spiaggia

L’escursione prosegue verso Ramena, un villaggio di pescatori dove potrete osservare le loro attività. Spesso vedete decine di persone intente a riparare le reti a riva sulla bellissima spiaggia di Ramena con tanti bimbi sorridenti che corrono e giocano. Il pranzo si farà in un ristorantino gestito da una famiglia di Ramena ed ovviamente mangerete il pescato del giorno. Noi abbiamo mangiato un mega pesce (pare fosse un carangide) alla griglia che era una bontà.

RAMENA MADAGASCAR
Ramena – compagnia in spiaggia

Dopo pranzo avrete un po’ di tempo per rilassarvi prima di partire per il rientro verso Diego Suarez dove vi riposerete per poi il giorno seguente partire per un’altra splendida gita.

Se siete interessati ad un tour in Madagascar potete chiederci un itinerario su misura, saremo lieti di condividere con voi la nostra esperienza. Se starete anche dei giorni a Nosy Be o nelle isole Mitsio vi consigliamo anche di vedere la perla del Madagascar, ovvero Nosy Iranja.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi per primo le offerte...

Subito per te un VOUCHER da 75€

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Riceverai via e-mail offerte e informazioni per viaggi in Indonesia.